La gravidanza è una condizione fisiologica speciale che richiede non pochi accorgimenti inerenti allo stile di vita. Non per questo una donna in dolce attesa deve rinunciale all’esercizio fisico. Tra gli errori più frequenti infatti, si diffonde il luogo comune secondo il quale la palestra in gravidanza sia da evitare.
È importante specificare che una donna incinta non può e non deve fare tutto ciò che faceva prima e non dovrebbe muoversi troppo liberamente soprattutto in riferimento alle “pratiche pesanti”.

Tuttavia ciò non toglie che – con le eccezioni del caso, ad esempio le gravidanze a rischio – un certo livello di attività fisica possa giovare sia all’organismo della madre sia a quello del nascituro.

Prima di cimentarsi in un protocollo di allenamento in gravidanza sarebbe buona norma tenere conto di alcuni consigli.

10 consigli per fare palestra in gravidanza

  1. Munirsi di un consenso scritto dal medico che certifichi la possibilità della donna di svolgere esercizio fisico;
  2. Fare esercizi senza carico, o con carico leggero, come cyclette o acquagym (soprattutto nei primi 28 giorni);
  3. Fare addominali ed allungamenti della bassa schiena per ridurre il mal di schiena da pancione
  4. Utilizzare le macchine: una posizione seduta determina una maggiore sicurezza dato che il carico è guidato (la donna in gravidanza ha scarso equilibrio);
  5. EVITARE esercizi tipo slide, step e adductor/abductor machine per una possibile diastasi (allargamento) della sinfisi pubica (cartilagine che unisce le due faccette articolari dell’arco pubico), quindi separazione tra muscoli addominali e sinfisi pubica;
  6. Includere SEMPRE un buon riscaldamento muscolare;
  7. Evitare l’esercizio in giornate calde o umide, ridurre l’attività nelle prime 4-6 settimane di gravidanza.
  8. Allenarsi sempre in ambienti areati e preferibilmente freschi;
  9. La camminata sportiva è indicata per migliorare la circolazione.
    Evitare attività ad alto impatto quali aerobica, running , sci di discesa, basket, equitazione…
  10. Fermarsi spesso durante l’allenamento e fare respiri profondi portando le braccia sopra la testa.

Questi sono solo alcuni dei consigli per allenarsi in gravidanza. Ovviamente prima di intraprendere qualsiasi programma di allenamento è sempre consigliabile rivolgersi ad uno o più esperti del settore del Fitness. Chiedi anche ad un’ostetrica o al tuo ginecologo e assicurati di essere nelle condizioni adatte per allenarti.
Intanto, vi suggeriamo un video del Policlinico di Milano con qualche esercizio molto soft dedicato alle donne nel secondo trimestre della gravidanza.

Escluse le gravidanze a rischio, una donna in dolce attesa con le dovute attenzioni, potrà comunque fare esercizio in tutta tranquillità. Ovviamente sono totalmente sconsigliati programmi di lavoro molto intensi, e consigliati invece programmi di lavoro comprendenti esercizi da eseguire lentamente e in modo controllato.
Tutto questo beneficerà anche al recupero fisico della donna dopo il parto!

WhatsApp